Incontro segreto (G4)

Bartolo: – E che cazzo, io non ne posso più. Ma ci dobbiamo proprio andare?

Nicola: – Dai, lo sai. Sì che ci dobbiamo andare.

Bartolo: – Sì, sì, intanto Hugo con la scusa che ci sono casini a casa sua si è defilato. E poi sono stufo di ‘sta storia che questo organizza gli incontri da lui e poi devo pensare io a tutto. Cacchio, questo organizza le cose e poi se non ci siamo noi a ravvivare l’atmosfera non si sa nemmeno di che parlare. Lo sai che ho dovuto programmare io tutte le attività? Quello invita il mondo e poi non organizza una cippa di minchia.

Angiolina: – Più che altro, chissà cosa tira fuori dal cappello stavolta. L’altra volta ha passato la giornata a fare battute agghiaccianti e scoregge poi ha anche rovinato la foto di gruppo…che palle ‘sta cosa….ma poi a cosa serve?

Gorberto: – A niente, serve. Non ci divertiamo mai e non salta mai fuori qualcosa di nuovo. Sentite, la prossima volta possiamo fare così: quando lui ci chiama per sapere dove ci incontriamo, non rispondiamo al telefono. Ci mettiamo d’accordo e non rispondiamo. Poi ci troviamo solo noi da qualche parte. Sapete chi si può invitare al posto suo? Quello spagnolo, quello là simpatico. Come si chiama…? Giuseppe.

Vladimiro: – E dai, smettetela. Lo sapete che è un mio amico. In fondo non è cattivo.

Gorberto: – Sì, certo, un tuo amico…ma quale amicizia? Siete solamente stati a puttane insieme un paio di volte. Più che altro siete uguali, ecco. L’ultima volta che abbiamo giocato a Risiko sembravate due invasati: avete anche preso a schiaffi quel tizio che diceva di avervi visti barare.

Bartolo: – Che poi, ‘sta storia che tutte le volte che andiamo da lui bisogna passare a salutare il nonno. Madonna che palle. Quel vecchio pazzo maniaco religioso, hai presente? Quello vestito strano, con le occhiaie, convinto di parlare con Dio. La mia ragazza mi ha fatto una testa così, guarda. Non ci voleva andare. Poi le ho promesso che facciamo un weekend romantico in Florida e si è convinta.

Angiolina: – Ma dai, alla fine il vecchio non è così male. A me non dispiace. Più che altro, a proposito di fidanzati, il mio è una settimana che rompe le palle perchè a un certo momento della riunione è previsto che tutte le fidanzate e i fidanzati vadano a prendere un the insieme e ci lascino soli. Dice che non vuole trovarsi con una marea di donne a parlare di assorbenti e maquillage. Ma che ci posso fare, io? Queste sono le regole, mica le ho fatte io.

Vladimiro: – Mah, secondo me è tutta scena. Scommetto che non gli dispiace così tanto di passare un paio d’ore con quella gnocca della tipa di Nicola…

Gorberto: – Sei sempre il solito, Vlad. Vedi che siete uguali? Gnocca e pizzette, non pensate ad altro.

Annunci

~ di cocochanel su luglio 8, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: