Milano da bere, ascoltare, baciare

A parte il fatto che mi sento un pesce fuor d’acqua quasi dappertutto, mi sono divertita un sacco sabato e domenica a Milano, al Miami

No, non è ironico, pensateci: il sentirsi un pesce fuor d’acqua non implica il non divertirsi, anzi.

Vagavo felice con un sorriso idiota stampatomi in faccia dall’alcol, vagavo felice tra la gente ed ero felice perché c’era bella musica e appunto perché c’era un sacco di gente, e a me piace tanto guardare in giro, e guardare bene le cose, e se, d’altro canto, ci fosse stata cattiva musica o poca gente (o anche cattivo alcol), mancando una di queste condizioni, non avrei vagato felice, ma mi sarei probabilmente addormentata su una panchina.

Ah, c’erano anche gli alberi e un meraviglioso odore di fiori di tiglio, denso come il miele.

E i panini con la salamella.

E i miei amici, naturalmente (i miei fantastici insostituibili amici, il nerd e il filosofo), a tratti, nel senso che quello lì è un posto strano, dove ci si perde in continuazione (questo è il motivo per cui ho vagato spesso sola col sorriso idiota).

Certo, mi sentivo un pesce fuor d’acqua, ma questo è normale e accade quasi sempre. Cioè mi sento sempre una specie di occhio esterno. Capito? Eppure mi sono divertita un sacco. Insomma tutto questo per dire che ho passato davvero un bel weekend. Era il “festival della musica bella e dei baci”, come diceva la locandina di Rockit (che ha organizzato il tutto): e io ho avuto tanta musica bella e anche i baci, che avevano lo stesso sapore del profumo di tiglio. 

Annunci

~ di cocochanel su giugno 10, 2008.

4 Risposte to “Milano da bere, ascoltare, baciare”

  1. uau! Era bello vagare idioti e ubriachi, o ubriachi perché idioti, o idioti perché ubriachi! Scegli tu!

    🙂

    See u soon!

  2. …già…e temere, a ogni secondo, di girarsi e vedere E* limonare col suo amichetto…capisco e tollero chi non beve, ma… di questi “magici” momenti qua, che ne può sapere uno che è astemio? La musica, e le scariche elettriche, ti passano meglio nel cervello, non c’è niente da fare…c u soon!

  3. Milano è sostenuta, tutti lo sono, anche quando si divertono, la città è ben vestita ma il profumo dei tigli ancora si sente!
    Le zanzare pure.
    Viva i tigli e gli uccellini di centrale!

  4. Viva i tigli…e la dolcezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: